“Sterilizzazione e disinfezione strumenti: la differenza”

Cosa non sai perchè non lo vedi……

Il motivo di questo articolo informativo per i nostri pazienti mi è venuto, qualche giorno fa. In quella circostanza, il paziente entra nel mio studio operativo, tra un paziente e l’altro. Dato che l’assistente puliva la poltrona, la faccio sedere sulla sedia davanti alla mia scrivania.
La signora una volta sedutasi,  guarda verso la poltrona e vede  che la mia assistente vede la mia assistente all’opera sulla poltrona, sulla vaschetta e  sui tubi di aspirazione. La paziente si meraviglia per l’attività in corso. Quindi capisco che non pensa che mettessimo in essere un sistema d’igienizzazione così ben curato.

Così, ho capito  che non tutti i nostri pazienti sanno cosa succede nella preparazione dell’unità operativa di studio in loro assenza.Ed anche tra un paziente e l’altro. Non sanno neanche quale cura ed attenzione rivolgiamo alle strutture dove siede e con le quali viene curato.
Questa è una breve sintesi che voglio evidenziare perchè tutti sappiano che:

Cosa fa l'assistente alla poltrona odontoiatrica e tu non lo sai:

poltrona dentista

Disinfezione poltrona vaschetta e riunito

Prima che il paziente sieda, la poltrona viene trattata con un disinfettante per unità operative. Tutto ciò che viene a contatto con le mani dell’operatore e dell’assistente, dopo essere stato trattato col disinfettante di cui sopra, viene protetto da un film di adesivo plastificato. Il film adesivo è monouso, perciò è rimosso per ogni paziente a fine seduta.  Usiamo, inoltre, solo vassoi monouso. Così come monouso sono pure i bicchieri e le cannule di aspirazione cambiati per ogni paziente.

Vaschetta per il risciacquo

Strumenti rotanti

Sterilizzazione strumenti rotanti

Gli studi  odontoiatrici, teoricamente, dovrebbero fare la “sterilizzazione”dei trapani dopo ogni singolo uso, ma non tutti lo fanno . Nel nostro centro, invece, nel caso di strumenti che non possono essere immersi nei liquidi disinfettanti, come i famigerati trapani, si procede, per prima cosa, facciamo la detersione manuale e la disinfezione con spray disinfettanti. Solo dopo , TUTTI GLI STRUMENTI UTILIZZATI, TRAPANI INCLUSI, li  sterilizziamo in autoclave.  L’autoclave è l’unico sistema di sicuro affidamento, e garantito, contro ogni tipo di contagio. Ivi compresi i virus AIDS ed epatite. Poi  concludiamo con il confezionamento in buste termosaldate che mantengono tale sterilità, fino all’apertura delle buste stesse, che avverrà nel corso della seduta terapeutica, davanti agli occhi del paziente.

Normalmento uno studio ha una sola autoclave ma………

Voglio mettere in evidenza che nel nostro centro, abbiamo tre autoclavi, due di grosse dimensioni e che fanno un ciclo di sterilizzazione con relativa stampata di certificazione, in circa 30 minuti. Disponiamo, inoltre, di un’autoclave rapida con ciclo di sterilizzazione di soli 5 minuti.
Le punte dei trapani utilizzate durante le terapie, dopo essere state deterse, spazzolate e disinfettate vengono anch’esse sottoposte al ciclo di sterilizzazione in autoclave. Successivamente si conservano, imbustate, sotto raggi ultravioletti.

autoclave

strumenti imbustati in autoclave

strumenti imbustati sterili

strumenti imbustati sterili

Per concludere

Insomma  usiamo per i nostri pazienti gli stessi strumenti che usiamo per curare noi stessi. Ciò solo per certificare l’assoluta sterilità e affidabilità di tutto ciò che utilizziamo per tutti i nostri pazienti. Questo dovrebbe tranquillizzare tutti i nostri pazienti, garantendo la vostra salute.