Lo sai che nel nostro studio lo abbiamo da sempre?

Il defibrillatore è il dispositivo elettronico che serve all’esecuzione della defibrillazione elettrica. Questa è  una procedura medica per il ripristino del normale ritmo cardiaco nei soggetti con un’aritmia.

ha la capacità di generare delle scariche elettriche e di trasmetterle su un individuo attraverso delle piastre metalliche

L’uso del defibrillatore associato alla rianimazione cardiopolmonare è un intervento medico d’urgenza. Infatti, se eseguito tempestivamente e nella maniera corretta, può salvare le persone vittime di un arresto cardiaco.

defilibrillatore

Il defibrillatore è uno apparecchio salva vita

conduzione impulso cardiaco

Fisiologia del battito cardiaco

La particolarità del miocardio è la sua capacità di generare e condurre da solo gli impulsi nervosi per la contrazione degli atri e dei ventricoli.

La sorgente di questi impulsi nervosi, che sono equiparabili a dei segnali di tipo elettrico, risiede a livello dell’atrio destro del cuore e prende il nome di nodo seno atriale.

Il nodo seno atriale ha il compito di scandire la giusta frequenza di contrazione del cuore (frequenza cardiaca), in maniera tale da garantire un ritmo cardiaco normale.

Quando il cuore si contrae sotto l’azione del nodo seno atriale, medici e cardiologi parlano di ritmo cardiaco normale o ritmo sinusale. Che poi si trasmette al resto del cuore tramite le fibre di conduzione.

Ritmo sinusale

il normale ritmo cardiaco (o ritmo sinusale) di un essere umano adulto ha una frequenza di contrazione a riposo compresa tra i 60 e i 100 battiti per minuto. Le alterazioni del ritmo sinusale prendono il nome di aritmie

In presenza di un’aritmia, il ritmo cardiaco normale può diventare più veloce o più lento, oppure assumere una frequenza irregolare. Oppure può battere talmente  velocemente che praticamente, il cuore,  rimane quasi immobile, come fosse fermo.

Il defibrillatore

è il dispositivo elettronico che, grazie alla sua capacità di generare specifiche scariche elettriche, permette di eseguire la cosiddetta defibrillazione elettrica.

La defibrillazione elettrica è la procedura medica, talvolta del valore salva-vita, che consente il ripristino del normale ritmo cardiaco negli individui con un cuore affetto da aritmia. Ossia riporta alla normalità la frequenza azzerando questa alterazione del ritmo sinusale.

Secondo una definizione alquanto specialistica, il defibrillatore è “lo strumento in grado di depolarizzare le pareti muscolari del cuore (cioè il miocardio), ristabilendo il normale ritmo cardiaco imposto dal nodo seno atriale”.