Tecnica chirurgica ed ortodontica per spostare un canino incluso all’interno dell’osso.

Il canino incluso prevede una tecnica chirurgica di disinclusione ed una ortodontica per ricollocarlo in arcata.

La mancata eruzione di un dente permanente rappresenta un problema ortodontico abbastanza frequente. Quindi questi difetti di crescita possono essere localizzati e imputabili ad una deviazione dalla normale direzione di eruzione di un dente permanente. Perciò in questo caso può rimanere incluso. Ad ogni modo possiamo generalizzare imputandolo ad un’anomalia nei meccanismi di eruzione. Dunque è molto frequente l’inclusione dei canini permanenti.

Spesso i canini inclusi si trovano molto più frequentemente nell’arcata superiore che in quella inferiore con un rapporto 20 a 1. Invece superiormente si presentano più spesso nella zona palatale dell’arcata con un rapporto di 3 a1 rispetto alle zone vestibolari.

Quindi, inferiormente il canino incluso si trova sulla superficie vestibolare della mandibola raramente dal lato linguale . Più interessato alla patologia il sesso femminile, probabilmente perché le ossa del cranio del mascellare e della mandibola nella donna sono di solito più minute che nell’uomo.

null

1

Visione palatale di Canino erotto parzialmente in sede ectopica (posizione diversa da quella naturale).
null

2

Esposizione della corona mediante mucotomia (taglio della gengiva aderente palatina).
null

3

Bracket fissato alla corona del Canino per iniziare la trazione ortodontica del dente in sede desiderata.
null

4

Prospettiva palatale del Canino in sede corretta a fine terapia
null

5

Prospettiva vestibolare dello stesso Canino a fine terapia.
null

6

Canino in posizione fisiologicamente corretta a fine terapia.