E’ il risultato di scarsa igiene dentale.

Placca batterica

La placca batterica è una patina molliccia adesiva che si attacca sui denti e anche sulle mucose. E’ formata di microrganismi (soprattutto batteri, ma possono anche esserci virus e funghi). E’ il risultato di scarsa igiene dentale.

La placca batterica, allorchè non sia rimossa dall’uso corretto dello spazzolino da denti, invecchia s’indurisce e diventa tartaro. Nel momento in cui è diventata tartaro, non basta più solamente lavarsi i denti. Da quel momento in poi, solo l’igiene professionale (con ultrasuoni e laser) riesce a liberare i denti e la gengiva da questo film batterico. La placca  s’incolla a strati sui denti, sulle gengive e sulle mucose.

Inoltre la placca, acidificando i tessuti circostanti a causa della fermentazione (soprattutto degli zuccheri) diventa aggressiva per i tessuti sottostanti.  Così s’iniziano a produrre lesioni dello smalto (provocando carie), della gengiva (provocando prima gengivite e poi parodontite), dell’osso (retrazione ossea), che possono diventare molto gravi per i tessuti colpiti.

Gengivite da placca

paradentosi