Ecco le regole a cui attenersi

1. Il soggetto dovrebbe soggiornare in una stanza singola ben ventilata, con un bagno dedicato, se
possibile finestrato, per circoscrivere l’infezione.
2. Assicurare la disponibilità di un telefono nella stanza del soggetto.
3. Escludere eventuale impianto di ricircolo aria.
4. Limitare il numero di coloro che assistono il soggetto; non consentire visite.
5. Limitare i movimenti del soggetto e ridurre al minimo lo spazio condiviso. Assicurarsi che gli spazi
condivisi (ad es. cucina, bagno) siano ben ventilati (ad es. tenere le finestre aperte).
6. Il soggetto dovrebbe indossare il più possibile una mascherina chirurgica per contenere le
secrezioni respiratorie e limitare l’infezione all’ambiente. Se questa non dovesse essere tollerata, il soggetto deve osservare le
norme di igiene respiratoria (coprire con un fazzoletto la bocca o il naso in caso di tosse o
starnuto; gettare il fazzoletto subito dopo e lavarsi accuratamente le mani).

infezione da covid-19 in famiglia

infezione a casa e mascherina

Chi assiste il malato deve

7. La persona incaricata di assistere il soggetto dovrebbe essere in buona salute, non affetta da alcuna infezione, da
patologie croniche o che compromettono il sistema immunitario .
8. Chi assiste il soggetto deve indossare una mascherina chirurgica ben aderente al viso quando si
trova nella stessa stanza e, se possibile, mantenere una distanza di almeno 1 metro dal soggetto.
Le mascherine non devono essere toccate o manipolate durante l’uso. Se la mascherina si bagna o
si sporca di secrezioni, deve essere sostituita immediatamente per prevenire l’infezione. Smaltire la mascherina dopo l’uso
ed eseguire l’igiene delle mani dopo la rimozione della mascherina.
9. Lavarsi le mani (con sapone e acqua, per almeno 20 secondi):
● dopo contatto col soggetto o il suo ambiente
● prima e dopo aver preparato il pasto, usato il bagno, soffiato il naso e comunque in
relazione a contatti potenzialmente a rischio.
10. Evitare il contatto con fluidi corporei del soggetto, in particolare con secrezioni orali e
respiratorie (saliva, catarro, …).

Prevenire l'infezione

infezione covid-19 a casa

Biancheria stoviglie bagno ecc

11. Per limitare l’infezione il soggetto deve utilizzare lenzuola, asciugamani e stoviglie dedicati. Lavarli con cura prima di
permettere il riutilizzo da parte di altre persone. Non condividere stoviglie o altri oggetti (es.:
spazzolino, sigarette, lenzuola, asciugamani, vestiti, ecc…).
12. Lavare e disinfettare quotidianamente le superfici e gli oggetti con cui più frequentemente il
soggetto entra in contatto, compreso il bagno. Lavare prima con il normale detergente utilizzato in
casa per poi disinfettare con disinfettante contenente ipoclorito di sodio al 0.5% (ossia comune
candeggina da diluire unendo 1 parte di candeggina e 9 parti di acqua). Gli oggetti che rischiano di
rovinarsi con l’ipoclorito di sodio possono essere disinfettati con alcool etilico al 70%.
13. Lavare lenzuola, asciugamani, vestiti a 90°C con normale detergente. Non sbattere i tessuti.
14. Durante il lavaggio delle superfici o dei tessuti, indossare la mascherina, dei guanti di gomma,
che andranno successivamente disinfettati con candeggina, o dei guanti monouso, che andranno
gettati dopo ogni utilizzo. Lavare le mani prima e dopo aver indossato i guanti.

Usare la mascherina e i guanti

proteggere gli anziani

Se cambia la situazione e la sintomatologia

15. Guanti, mascherine, fazzoletti e altri rifiuti devono essere gettati in un cestino con coperchio,
posizionato nella camera del paziente.
16. Per qualsiasi dubbio o difficoltà, contattare telefonicamente il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica
di riferimento.
17. In caso di comparsa o peggioramento dei sintomi o per complicazioni dell’infezione, contattare il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica
di riferimento o il 118. Non presentarsi direttamente in Pronto Soccorso né dal proprio medico.