Cellule tumorali : suicidio indotto

Parliamo di un suicidio delle cellule neoplastiche provocato. Uno studio condotto in Corea ha aperto nuovi orizzonti sul cancro. Lo studio  fatto da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Biochimica del Korea Advanced Institute of Science and Technology (KAIST), mostra capacità di sviluppo future straordinarie.
Secondo il relativo studio, apparso su Advanced Science, possiamo indurre una eliminazione autoindotta, di un gruppo cellulare neoplastico, perturbando l’omeostasi ionica.

Apoptosi cellulare

Morte cellulare

La+morte+cellulare_+necrosi+e+apoptosi

Morte programmata

I ricercatori, nell’esperimento in oggetto, determinano la formazione di  ionofori di potassio polipeptidico elicoidale che possono portare ad una morte cellulare programmata. Naturalmente programmeranno la morte delle cellule neoplastiche

La morte è causata dagli stessi ionofori quando aumentano il livello di ossigeno attivo. L’aumento dell’ossigeno attivo a sua volta mette in difficoltà il reticolo endoplasmatico delle cellule, fino a provocarne la morte.

Apoptosi cellulare

Gli ionofori a base di peptidi, infatti, riducono il livello di potassio aumentando la concentrazione intracellulare di calcio. Ciò che a sua volta provoca l’aumento di ossigeno e quindi lo stress del reticolo endoplasmatico.
Dae-Yong Lee, responsabile principale dello studio,  afferma che “Uno ionoforo a base di peptidi è più efficace degli agenti chemioterapici convenzionali.Quindi funzionerà sulle cellule neoplastiche. Questo  perché provoca l’apoptosi attraverso elevati livelli di specie reattive dell’ossigeno”.