MALATTIE INFETTIVE DELLA MUCOSA ORALE

Sono quasi sempre  i virus gli agenti infettanti della mucosa orale. I batteri sono gli agenti eziologici principali delle malattie dei denti. Le patologie infettive della mucosa del cavo orale invece, raramente riconoscono una genesi batterica.

Infezioni da Herpes virus

Gli herpes virus sono una varietà di virus a DNA che invadono le cellule dei tessuti del cavo orale. Essi utilizzano i sistemi metabolici delle cellule che infettano per sopravvivere e riprodursi. Le lesioni orali e periorali sono causate prevalentemente dall’ HSV tipo 1. Questo virus viene trasmesso attraverso la saliva per contatto diretto con pazienti affetti da lesioni attive di tipo ulcerativo. Oppure il paziente è asintomatico ed  elimina il virus nei secreti.

Replicazione dell’Herpes

Una volta penetrato nell’organismo attraverso le mucose, il virus inizia a replicarsi nelle cellule del derma e dell’epidermide. Dopo l’infezione primaria il virus entra in una fase di latenza integrandosi nel DNA delle cellule dei gangli nervosi del nervo trigemino. Periodicamente, in seguito all’esposizione a fattori scatenanti, il virus si riattiva e migra lungo gli il nervo verso la periferia. Ciò provoca  la patologia infettiva della bocc. L’infezione le cellule epiteliali nelle zone in cui era entrato durante la prima esposizione e causa le classiche lesioni vescicolose. I fattori scatenanti possono essere i raggi UV, traumi, stress, episodi febbrili, ciclo mestruale ecc.

Herpes labiale

Stomatite Herpetica

Stomatite erpetica

Il virus può colpire i bambini come primo contatto o soggetti adulti generalmente immunocompromessi. La gengivostomatite erpetica primaria è una manifestazione estesa a tutto il cavo orale e alla cute.

Herpes secondario

rappresenta la manifestazione più frequente ed è la conseguenza della “riattivazione” del virus a livello dei neuroni trigeminali. La conseguenza di ciò è la migrazione del virus con successiva infezione delle cellule epiteliali.
Nella mucosa orale l’herpes simplex mostra una predilezione per la mucosa cheratinizzata confinata al labbro o al palato. La lesione diviene prima eritematosa, successivamente compaiono papule e vescicole che evolvono in una erosione.

EVOLUZIONE: le lesioni perdurano una-due settimane poi scompaiono. Frequenti sono le recidive

Candida

Quindi a parte i virus la candida è la seconda causa di patologia orale. La candida è un fungo saprofita che si trova abitualmente nella cavità orale, nel tratto gastrointestinale e nella vagina.
Esso vive come commensale in equilibrio con altri microrganismi. Diversi fattori fisiologici, patologici o iatrogeni possono alterare tale rapporto e determinare l’insorgenza di una candidosi.

Candidosi orale

FATTORI PREDISPONENTI ALLE INFEZIONI DA CANDIDA

– situazioni che alterano la normale protezione di barriera dell’epitelio del cavo orale:-traumi, patologie erosivo-atrofiche-ulcerative,
– scarsa igiene orale soprattutto nei portatori di protesi che consente una maggiore proliferazione del lievito grazie al ristagno di residui alimentari .

– Presenza di patologie che determinano una riduzione del flusso salivare. La saliva, infatti, svolge sia una protezione meccanica detergendo la mucosa. Tale protezione è chimica-      immunologica per la presenza di IgA secretorie specifiche e proteine ad attività antimicrobica aspecifica.
– Presenza di patologie sistemiche: malattie che causano immunosoppressione (AIDS), anemie, leucemie e neoplasie. Altre malattie sono endocrinopatie come il diabete, la                 sindrome di Cushing  e ipoparatiroidismo.

– Utilizzo di farmaci: antibiotici a largo spettro,i corticosteroidi, gli immunosoppressori i sedativi e gli antidepressivi.

mughetto neo natale