Russamento, di cosa si tratta?

Il russamento è l’emissione, durante il sonno, di un suono roco e fastidioso associato all’attività respiratoria.

Il rumore caratteristico del russare è il risultato di un turbolento passaggio dell’aria attraverso le alte vie respiratorie provocato da una limitazione anatomo-funzionale che ostacola un regolare flusso dell’aria a tale livello.

Vita di relazione

Consideriamo che circa il 30% della popolazione adulta è affetta da russamento patologia chiamata roncopatia. Per buona parte di queste persone russare non ha conseguenze sul piano medico. Questo, però, rappresenta un importante problema nella vita di relazione.
Le cause sono da attribuire alla difficoltà di passaggio del flusso d’aria durante la respirazione.  Ciò può dipendere dalla presenza di adenoidi e tonsille ingrossate, da una deviazione del setto nasale o dall’accumulo di secrezioni a livello delle alte vie respiratorie.

Russamento

russare e vita di relazione

Russare

è, spesso,  conseguenza della perdita di tono dei muscoli del palato molle, compresi quelli dell’ugola. La conseguente riduzione dell’apertura delle prime vie aeree determina il russare. Questo  fenomeno è frequente in età avanzata. Possono ostruire le cavità nasali e determinare russamento regolare, anche i polipi nasali, la rinite e la sinusite.
In altri casi, invece, russare può essere la manifestazione di un problema di salute: la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Per questa ragione è fondamentale non sottovalutare questo disturbo, considerandolo solo un fastidioso rumore.

Lingua e faringe

vie aeree chiuse e russamento

Russamento: cos’è e come si cura

In base al problema documentato, cioè se sia un russamento semplice oppure un’apnea complessa, può essere proposto un bite antirussamento. Si può ricorrere ad una terapia chirurgica mini-invasiva nei casi più complessi.
Nelle forme lievi è generalmente sufficiente un approccio conservativo basato sul miglioramento della posizione a letto e su una dieta specifica.

Roncopatia

Nei casi in cui il russamento riveli un’importante sindrome delle apnee nel sonno il trattamento di scelta è basato sull’impiego di dispositivi di ventilazione notturna detti CPAP.
Fattori predisponenti sono l’obesità (specie se il grasso in eccesso si deposita attorno al collo), il consumo di alcool, l’uso di farmaci ad azione sedativa, la macroglossia e la retrognazia (presenza di un mento piccolo e spostato all’indietro).

Dr. Trinchieri Stefano.