Chi è il protesista?

E’ l’odontoiatra che riabilita la bocca, rimettendo i denti mancanti. Il dente mancante può essere rimesso con una protesi fissa o con una mobile. La protesi fissa nel caso di un dente mancante, può essere montata su un impianto, oppure con un ponte tra il dente precedente e quello successivo al dente mancante.

Protesi rimovibile

Naturalmente per rimettere un singolo dente nella maniera più semplice e senza alcun danno biologico,la scelta cadrà su una protesi rimovibile di un solo elemento.  Questo perchè  nessun altro elemento dentale è coinvolto.  Così si avrà anche la minore spesa possibile. VEDI FOTO ACCANTO. E’ ovvio però che il paziente avvertirà il corpo estraneo della protesi rimovibile ed avrà la sensazione di avere in bocca una “caramella” (così mi dicono i miei pazienti). Inoltre sono presenti i ganci metallici che ancorano la protesi al dente precedente e successivo. Quindi l’estetica risulterà abbastanza compromessa. Ultimo problema della protesi rimovibile è che finito di mangiare, il paziente deve rimuovere l’apparecchietto contenente il dente, per lavarlo con lo spazzolino e il dentifricio, prima di poterlo rimettere nella propria bocca.

Tre sistemi per rimettere il dente mancante

sostituzione dente singolo con protesi mobile o fissa

Ponte di 3 elem. superiore

ponte superiore di tre elementi

Ponte di 3 elem. inferiore

ponte inferiore di tre elementi

Ponte di tre elementi

All’altro estremo della scelta per rimettere un singolo dente mancante, c’è la protesi fissa su ponte. E’ evidente come nel termine ponte sia espresso il concetto che il dente mancante deve poggiare sull’elemento dentale precedente e l’elemento dentale successivo. Perciò i due denti dovranno essere limati per poter ricevere la corona che porterà tra loro il dente mancante. Ne consegue che c’è un danno biologico perchè si lede l’integrità di due denti normali. L’aspetto positivo è che il ponte viene cementato definitivamente e diventerà parte integrante dell’apparato dentale del soggetto. Quindi non si sentirà la presenza del corpo estraneo, se non nei primi giorni. Poi ci si abituerà e non si avrà più alcuna sensazione “estranea”. Bisogna però, fare due considerazioni: se con il tempo si ammalerà e si perderà uno dei due elementi portanti, purtroppo si perderà tutto il manufatto protesico e non sarà possibile in alcun modo recuperare il ponte. La seconda considerazione è di tipo economico. Infatti per rimettere un singolo dente mancante si dovrà mettere un ponte di tre elementi, perciò la spesa è quella di tre corone.

Impianti

Nel mezzo tra i due sistemi spiegati in precedenza c’è la sostituzione del dente mancante con l’inserzione di un impianto endoosseo. Al di sopra di questo si avviterà o cementerà il dente mancante. Questo è sicuramente il metodo più semplice e più logico per rimettere un’unica corona. Il danno estetico non potrà esserci come nel caso della protesi rimovibile perchè non ci sono ganci. Non ci sarà, inoltre,  neanche quello biologico della limatura di due denti contigui, come nel caso del ponte.
L’unico aspetto negativo è quello di dover subire un intervento. Ma senza timore di smentite posso dire che l’intervento in se stesso dura non più di 15 minuti e non c’è la minima possibilità che il paziente senta dolore. Ciò naturalmente perchè sono ormai 35 anni che utilizzo questa tecnica chirurgica e la mia casistica implantare ha ormai superato i 3000 casi.
Inoltre bisogna dire che rimettere un dente con un impianto è anche conveniente dal punto di vista economico sicuramente di più di un ponte. Inoltre devo dire, in virtù dell’esperienza maturata nella mia lunga professione, che un impianto ben fatto e ben portato (cioè coi controlli semestrali di routine e l’igiene dentale ogni sei mesi) dura praticamente per sempre.
Proprio per questo che i miei impianti ti offrono qualcosa che nessun centro può vantare. Infatti sono talmente tranquillo che i miei impianti hanno garanzia a vita. Più di così, onestamente, non si può proprio fare. O no?

disegno di mpianto superiore con coronae
disegno di impianto inferiore con corona