Sono 35 anni che facciamo gli impianti dentali:

            Le nostre percentuali di successo sono del 98,7% con statistiche a 35 anni

Che cos’è un impianto dentale?
Tecnica chirurgica d’introduzione di una vite di titanio nell’osso, sopra alla quale si metterà il dente.
L’impianto dentale è una vite che viene inserita nell’osso allorché c’è un dente mancante.
Tale vite rappresenta e sostituisce la radice dentale.
In pratica l’impianto è sottomucoso e intraosseo e quindi non è visibile.
L’impianto dentale generalmente viene inserito chirurgicamente sotto anestesia locale. Dopo la guarigione, la radice artificiale funge da base per l’estremità visibile del dente.

impianto endooseeo

impianto endoosseo disegno

Definizione di impianto endoosseo

L’impianto dentale (noto anche come impianto endoosseo) è un dispositivo medico di tipo chirurgico utilizzato per riabilitare funzionalmente ed esteticamente la perdita o la mancanza congenita di uno o più denti, permettendo il sostegno di un sostituto protesico tramite il supporto diretto dell’osso grazie a un processo di osteointegrazione, che solitamente matura in tre o quattro mesi.

Impianto in titanio con corona in ceramica

impianto e corona su impianto

Se ho un dente mancante, quando si può fare l’impianto?

La risposta è: SEMPRE!!
Naturalmente la condizione ideale è che ci sia osso nel quale alloggiare l’impianto. Qualora questo spazio osseo non sia sufficiente, si può crearlo con tecniche chirurgiche quanto mai varie.

 

Come si rimette il dente mancante?

Il dente che si monterà sull’impianto endoosseo, risulta essere è un manufatto protesico costruito in laboratorio che si avviterà sull’impianto. Dunque, l’impianto è la vite intraossea. Il dente è la corona visibile in bocca sopragengivale.

impianto con abutment (sovrastruttura) e corona

corona su impianto