Che cos'è l'apicectomia

E’ una terapia chirurgica, e la causa solitamente è il granuloma apicale. L’intervento di apicectomia permette di rimuovere la patologia, di solito all’apice del dente (da qui il nome) conservando l’elemento dentale.

Dalle immagini puoi capire come si fa l’intervento. Sollevando un lembo ed aprendoci un varco nell’osso  possiamo aggredire il granuloma apicale. Poi lo rimuoveremo, tagliando l’apice dentale, e chiuderemo il canale radicolare dal di sopra, aspettando qualche mese. Avremo addirittura una ricrescita dell’osso rimosso. La cicatrice sarà altamente estetica.
L’intervento  durerà circa di una ventina di minuti ed il paziente sarà trattato solo con antibiotico e, all’occorrenza con antidolorifico oltre che con un colluttorio.

intervento di apicectomia

apicectomia

Lembo per apicectomia

lembo mucoso per apicectomia

L’apicectomia è una terapia chirurgica che permette di rimuovere la patologia, di solito all’apice del dente (da qui il nome) conservando l’elemento dentale.

Perché si esegue?

Eseguita in condizioni di estrema gravità, l’apicectomia è finalizzata a curare importanti infiammazioni croniche a livello dell’apice radicale di un dente (es. granulomi) ed ascessi dentali.
Per guarire completamente, un granuloma richiede il trattamento chirurgico: in genere, la devitalizzazione è sufficiente per rimuovere del tutto l’infezione. Tuttavia, il granuloma dev’essere sottoposto all’apicectomia quando il dente – per ragioni anatomiche o patologiche – non può essere devitalizzato.

apicectomie